PRESS AREA NEWSLETTER ticket online

17 Gennaio 2013

Teatro Comunale di Bologna
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna
close
Giovedì 17 gennaio 2013 ore 20.30
Teatro Manzoni
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

A.Schoenberg
Erwartung op. 17, Monodramma in un atto di Marie Pappenheim1909

R. Wagner
Eine Faust Ouverture

B.Bartók
Il mandarino meraviglioso, suite

direttore Arturo Tamayo
soprano Carole Sidney Louis

20 Gennaio 2013

Baby BoFe - Bologna Festival
La principessa Sissi

entra
La principessa Sissi
close
Domenica 20 gennaio 2013 ore 11 e ore 16
Teatro dell'Antoniano
Baby BoFe - Bologna Festival
Regia Accademia Filarmonica di Bologna

La principessa Sissi


spettacolo musicale per bambini dai 3 agli 11 anni con i Valzer di
J. Strauss nelle trascrizioni di Schoenberg

28 Febbraio 2013

Teatro Comunale di Bologna
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna
close
Giovedì 28 febbraio 2013 ore 20,30
Teatro Comunale di Bologna
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

A. Schoenberg
6 Lieder giovanili, trascizione/orchestrazione di Alessandro Solbiati

G. Mahler
Lieder eines fahrenden Gesellen

C. Debussy
Trois Nocturnes

direttore Philipp von Steinaecker
mezzosoprano Monica Bacelli

Data da definire

Teatro Manzoni
Orchestra Mozart

entra
Orchestra Mozart
close
Data da definire
Teatro Manzoni
Orchestra Mozart
A. Schoenberg
Interludio e Lied di Waldtaube
direttore Claudio Abbado

Febbraio - Maggio 2013

L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg

entra
L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg
close
Febbraio - Maggio 2013
Bologna, Pinacoteca Nazionale, via Delle Belle Arti 56
L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg

2 Dicembre 2011

Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
Il Suono Liberato
Nicola Sani incontra Nuria Schoenberg Nono

entra
Il Suono Liberato
Nicola Sani incontra Nuria Schoenberg Nono
close
Venerdì 2 dicembre 2011 ore 18,30
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
Il Suono Liberato
Nicola Sani incontra Nuria Schoenberg Nono
Fondazione Teatro Comunale di Bologna

Nell'immagine a sinistra:
Arnold Schoenberg con i suoi figli Lawrence, Ronald e Nuria, Los Angeles 1948

2 Dicembre 2011

Teatro Comunale di Bologna
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna
close
Venerdì 2 dicembre 2011 ore 20,30
Teatro Comunale di Bologna
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

J. S. Bach
Preludio Corale "Schmücke Dich, o liebe Seele", BWV 654
orchestrazione di A. Schoenberg, 1922
A. Schoenberg
Variazioni per orchestra op. 31, 1928
A. Schoenberg
Verklärte Nacht op. 4, 1899
seconda versione per orchestra d'archi di A. Schoenberg, 1943
A. Schoenberg
A Survivor from Warsaw op. 46, 1947
voce recitante, coro maschile e orchestra, dedicato a Natalie Koussevitzky


direttore Lothar Zagrosek
maestro del coro Lorenzo Fratini
voce recitante Enrico Fink

A Survivor from Warsawcontenuti extra

3 Dicembre 2011

Pinacoteca Nazionale di Bologna, Aula magna
Nuria Schoenberg Nono "Arnold Schoenberg in America: 1933-1951"

entra
Nuria Schoenberg Nono "Arnold Schoenberg in America:
1933-1951"
close
Sabato 3 dicembre 2011 ore 11
Pinacoteca Nazionale di Bologna, Aula magna
Nuria Schoenberg Nono "Arnold Schoenberg in America: 1933-1951"

Nell'immagine a sinistra:
Arnold Schoenberg, Natalie Limonick, Alfred H. Endicott Hansenund Carlson, Brentwood, Los Angeles 1948

5 Dicembre 2011

Cinema Lumière, via Azzo Gardino, 65
Moses und Aron

entra
Moses und Aron
close
Lunedì 5 dicembre 2011 ore 17.45
Cinema Lumière, via Azzo Gardino, 65

Moses und Aron
(Rft-Austria-Francia-Italia/1974) di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet (105')
Fedelissima e arcigna versione dell'opera di Arnold Schoenberg, che oppone Mosè e Aronne come simboli di due visioni del mondo diverse, una mirata al trascendente, l'altra più grave terrena.

"Moses und Aron, in cui l'orchestra non si vede mai, è un film musicale drammatico. E poi è stata un'avventura musicale perchè, per la prima volta, si è registrata un'orchestra che suonava una partitura di Schoenberg senza le voci, cosa che è risultata molto difficile per i musicisti e, in un secondo tempo-qui stava l'avventura-abbiamo registrato in presa diretta le voci dei cantanti all'aperto, in Abruzzo, per inserirle sul tappeto orchestrale registrato prima" (Jean-Marie Straub).

Moses und Aron (Opera in three acts)

I. Act
1. Scene: Moses Berufung
2. Scene: Moses begegnet Aron in der Wüste
3. Scene: Moses und Aron verkünden dem Volk die Botschaft Gottes
4.Scene Zwischenspiel

II. Act
1. Scene: Aron und die siebzig Ältesten vor dem Berg der Offenbarung
2. Scene
3. Scene: Das goldene Kalb und der Altar
4. Scene
5. Scene: Moses und Aron

III. Act (not composed)
1. Scene

1. Akt
Moses Berufung (1. Scene)
Moses begegnet Aron in der Wüste (2. Scene)
Moses und Aron verkünden dem Volk die Botschaft Gottes (3. Scene)
»Bringt ihr Erhöhrung« (4. Scene)
»Allmächtiger, meine Kraft ist zu Ende«
»Ein Wunder erfüllt uns mit Schrecken«
»Erkennt euch darin«
»Er hat uns auserwählt«
Zwischenspiel

2. Akt
Aron und die 70 Ältesten vor dem Berg der Offenbarung (1. Scene)
Das goldene Kalb und der Altar (2. Scene)
Aron: »Dieses Bild bezeugt«
Feierlich (Takt 320)
Tanz der Schlächter
Eine Kranke: »O Götterbild!«
Rasch (Takt 497)
Orgie der Trunkenheit und des Tanzes
4 Nackte Jungfrauen: »O goldener Gott«
Ziemlich rasch (Takt 824)
»Moses steigt vom Berg herab« (4. Scene)
Moses und Aron (5. Scene)
DURATION: ca. 95 Min.contenuti extra

24-27 Gennaio 2012

Vienna-Arnold Schönberg Center
ICH BIN MEIN STIL
Arnold Schönberg Center di Vienna
Laboratorio 0crediti
Conservatorio "G. B. Martini" Bologna

entra
ICH BIN MEIN STIL
close
24-27 Gennaio 2012


Conservatorio G.B. Martini di Bologna
Ich bin mein Stil
voci strumenti nuvole improvvisazioni

Elaborazioni e riscritture di opere tratte dalla produzione "leggera", ma anche dal copioso materiale di frammenti, schizzi e abbozzi di musica da camera di Arnold Schoenberg. Un work-in-progress che vede lavorare insieme strumentisti, compositori, improvvisatori e artisti visivi.

L'attenzione è focalizzata su quell'attitudine artigianale che ha permesso ad Arnold Schoenberg, con diversi e talvolta anche ironici mezzi musicali, di far dialogare il linguaggio musicale con altre forme artistiche. La performance vuole restituire la musica al gioco con testi, storie ed espressioni del visivo.

0crediti è terreno di confronto nel quale l'ideazione, l'elaborazione e l'interpretazione sono a stretto contatto, nella ricerca di un equilibrio fra specialismo e riflessività. Il metodo di lavoro è la ricerca del metodo e spesso rappresenta solo il punto d'arrivo di ogni progetto e non quello di partenza.

24-27.01.2012: Visita alla Schoenberg Center di Vienna
21.04: Anteprima Strumentale: Istituto di Cultura Germanica di Bologna
28.04: Performance: Sala Borsa, Bologna
Ottobre (data da definire): Performance multimediale, MAMbo



25 Gennaio 2012

Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

entra
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012
close
Mercoledì 25 gennaio 2012 ore 20,30
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

A. Schoenberg
Sechs Stücke für Klavier zu vier Händen, 1896
A. Schoenberg
Phantasia für Klavier zu vier Händen, Fragment 1937
C. Galante
Storie di fantasmi, 2011
Letture concertanti per voci e pianoforte a 4 mani.
Testi liberamente tratti da racconti di Plinio il Giovane, Wells, James, Doyle

voce recitante Silvia Donadoni
pianoforte Antonella Moretti e Mauro Ravellicontenuti extra

27 Gennaio 2012

Teatro San Leonardo
AngelicA - Incontri & Ascolti "Memoria e Ricerca"

entra
AngelicA - Incontri & Ascolti "Memoria e Ricerca"
close
Venerdì 27 gennaio 2012 ore 18
Teatro San Leonardo
AngelicA - Incontri & Ascolti "Memoria e Ricerca"
con Nuria Schoenberg Nono, Gian Luca Farinelli,
Nicola Sani, Massimo Simoninicontenuti extra

27 Gennaio 2012

"Giorno della Memoria"
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna
close
Venerdì 27 gennaio 2012 ore 20,30
Teatro Manzoni
"Giorno della Memoria"
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

N.Sheriff
Akeda (The Sacrifice of Isaac), Passacaglia in memoriam di Yitzhak Rabin
A. Schoenberg
Kol Nidre op. 39 in Sol minore, 1938
per voce recitante (Rabbino), coro misto e orchestra

G. Mahler
Sinfonia n.1 in Re Maggiore "Il Titano"

direttore Noam Sheriff
voce recitante Enrico Finkcontenuti extra

21 Febbraio 2012

Dipartimento di Musica e Spettacolo/La Soffitta

entra
LA SOFFITTA 2012
close
Martedì 21 febbraio 2012 ore 21
Aula Absidale di S. Lucia
Dipartimento di Musica e Spettacolo - Centro la Soffitta
LA SOFFITTA 2012
FontanaMIXsolisti


A. Schoenberg
Vier Lieder für eine Singstimme und Klavier op. 2 (1899-1900)
Erwartung (Richard Dehmel) - Jesus bettelt (Richard Dehmel) -
Erhebung (Richard Dehmel) - Waldsonne (Johannes Schlaf)

J. Cage
Études boréales I-IV per pianoforte, 1978
A. Schoenberg
Sechs kleine Klavierstücke op. 19, 1911
I. Fedele
Études - Études boréales per pianoforte, 1990
A. Schoenberg Lied der Waldtaube (dai Gurrelieder)
riduzione per voce e pianoforte di A. Berg, 1912

mezzosoprano Marie Luce Erard
pianoforte Stefano Malferraricontenuti extra

24 Febbraio 2012

Foyer Rossini del Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

entra
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012
close
Venerdì 24 febbraio 2012 ore 20,30
Foyer Rossini del Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

Walzerabend
J. Strauß
Rosen aus dem Süden op. 388
arrangiamento di A. Schoenberg, 1921
armonium, pianoforte, quartetto d'archi
Schatzwalzer op. 418
arrangiamento di A. Webern
armonium, pianoforte e quartetto d'archi
Lagunenwalzer
arrangiamento di A. Schoenberg, 1921
armonium, pianoforte e quartetto d'archi
Wein, Weib und Gesang op. 333
arrangiamento di A. Berg, 1921
armonium, pianoforte e quartetto d'archi
Kaiserwalzer op. 437
arrangiamento di A. Schoenberg 1925
flauto, clarinetto, pianoforte, quartetto d'archi

QUARTETTO D'ARCHI DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

violino Paolo Mancini
violino Davide Dondi
viola Enrico Celestino
violoncello Francesco Maria Parazzoli

flauto Devis Mariotti
clarinetto Luca Milani
pianoforte Stefano Conticello
armonium Andrea Bonatocontenuti extra

1 Marzo 2012

Salone Marescotti-DMS
Presentazione libri: A. Schoenberg
L'incontro è stato spostato a
Mercoledì 14 marzo 2012 ore 16,30

entra
Presentazione libri: A. Schoenberg
close
Comunicato - Centro La Soffitta
Il Centro La Soffitta comunica che la presentazione dei libri Arnold Schoenberg, Il pensiero musicale e Arnold Schoenberg, Variazioni per orchestra op. 31, prevista ''1 marzo, alle ore 16.30, in Salone Marescotti (via Barberia 4), nell'ambito della stagione Soffitta 2012, è stata annullata. Verrà recuperata, con il medesimo orario, mercoledì 14 marzo. Ci scusiamo per il disagio.

Giovedì 1 marzo 2012 ore 16,30
Salone Marescotti - DMS
Presentazione libri:

A. Schoenberg, Variazioni op. 31

Facsimile dell'op. 31 di A. Schoenberg annotata da Luigi Nono
a cura di Nuria Schoenberg Nono

A. Schoenberg, Il pensiero musicale
edizione italiana del trattato Der musikalische Gedanke
a cura di Francesco Finocchiaro contenuti extra

1 Marzo 2012

Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

entra
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012
close
Giovedì 1 marzo 2012 ore 20,30
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

A. Schoenberg
Fantasia op. 47 per violino e pianoforte, 1947
C. Debussy
Sonata in sol minore per violino e pianoforte, 1916
K. Stockhausen
Sonatine n. 1/8 per violino e pianoforte, 1951
A. Webern
Quattro pezzi op. 7 per violino e pianoforte, 1910-1914
I. Stravinskij
Duo concertante per violino e pianoforte, 1931-1932

violino Giulio Rovighi
pianoforte Andrea Rebaudengo contenuti extra

8 Marzo 2012

Foyer Respighi, Teatro Comunale di Bologna
Giornata Internazionale di studi
L'incontro è stato spostato a
Giovedì 29 marzo 2012 ore 15,30

entra
Giornata Internazionale di studi
close
8 Marzo 2012
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
Giornata Internazionale di studi
Manuale d'armonia
Didattica della composizione e creatività

8 Marzo 2012

Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

entra
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012
close
Giovedì 8 marzo 2012 ore 20,30
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

J. Cage
String Quartet in Four Parts, 1949-1950
W. Rihm
Fremde Szene III, 1982-1984
per violino, violoncello e pianoforte
I. Fedele
Palimpsest, 2006-2007
A. Schoenberg
Ode a Napoleone op. 41, 1942
per voce recitante, pianoforte e quartetto d'archi

FontanaMIXensemble
direttore Francesco La Licata
voce recitante Nicholas Isherwood
violini Valentino Corvino, Violetta Mesoraca
viola Corrado Carnevali
violoncello Sebastiano Severi
pianoforte Franco Venturini contenuti extra

14 Marzo 2012

Salone Marescotti-DMS
Presentazione libri: A. Schoenberg

entra
Presentazione libri: A. Schoenberg
close
Mercoledì 14 marzo 2012 ore 16,30
Salone Marescotti - DMS
Presentazione libri:

A. Schoenberg, Variazioni op. 31

Facsimile dell'op. 31 di A. Schoenberg annotata da Luigi Nono
a cura di Nuria Schoenberg Nono

A. Schoenberg, Il pensiero musicale
edizione italiana del trattato Der musikalische Gedanke
a cura di Francesco Finocchiaro contenuti extra

16 Marzo 2012

Auditorium del Carmine, Parma
Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

entra
Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"
close
Venerdì 16 marzo 2012 ore 20,30
Auditorium del Carmine, Parma
Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

A. Schoenberg
Serenade op.24
basso Matteo Bellotto
G. Mahler
Abschied da "Lied von der Erde"
versione per voce ed ensemble di Schoenberg - Rihm
soprano Dženana Mustafić

Ensemble da Camera del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"
direttore Pierpaolo Maurizzi
contenuti extra

23 Marzo 2012

Oratorio San Filippo Neri
Talenti "Schoenberg-Rihm"

entra
Talenti "Schoenberg-Rihm"
close
23 marzo 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Talenti "Schoenberg-Rihm"

A. Schoenberg
Serenade op.24
basso Matteo Bellotto
G. Mahler
Abschied da "Lied von der Erde"
versione per voce ed ensemble di Schoenberg - Rihm
soprano Dženana Mustafić

Ensemble da Camera del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"
direttore Pierpaolo Maurizzi

in collaborazione con il Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma contenuti extra

29 Marzo 2012

Foyer Respighi, Teatro Comunale di Bologna
Giornata Internazionale di studi

entra
Giornata Internazionale di studi
close
Givedì 29 Marzo 2012 ore 15,30


Concorso Internazionale di Composizione «2 Agosto»

29 Marzo 2012 - ore 15.30 Foyer Respighi del Teatro Comunale di Bologna


Giornata di studi

Manuale d'armonia
Didattica della composizione e creatività

Coordinano Gianvincenzo Cresta e Francesco Antonioni

Interverranno:

Ivan Fedele                       "Atelier" vs "iniziazione"
Paolo Aralla                       Un tratto di strada da percorrere assieme
Francesco Antonioni       Le parole per dirlo: sapere e saper fare
Gianvincenzo Cresta       Idee, segni e progetto
Fabrizio Festa                   Comporre non è scrivere
Fausto Sebastiani            anNotazioni musicali: dalla composizione alla direzione artistica,
                                              un'esperienza

Gioacchino De Padova    Dal cosa al come: modelli di sostegno pubblico alla musica

L'iniziativa si realizza con la collaborazione
della Fondazione Teatro Comunale di Bologna
della Fondazione Musica Insieme
del Fontana MIX Ensemble

29 Marzo 2012

Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

entra
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012
close
Giovedì 29 marzo 2012 ore 20,30
Foyer Rossini, Teatro Comunale di Bologna
MUSICA INSIEME CONTEMPORANEA - MICO 2012

I. Fedele
Imaginary Island, 1992
per flauto, clarinetto basso e pianoforte
P. Boulez
Dérive, 1984
prima versione per 6 strumenti, 1984
per flauto, clarinetto, vibrafono, pianoforte, violino e violoncello
A. Schoenberg
Sechs Kleine Klavierstücke, op. 19
trascrizioni di Andrea Agostini, Pasquale Corrado, Daniele Ghisi, Raffaele Grimaldi,
Andrea Sarto, Franco Venturini

per flauto, clarinetto, pianoforte, harmonium e quintetto d'archi
A. Clementi
Lamento (Francesco Pennisi in memoriam), 2001
per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte
I. Fedele
Immagini da Escher, 2005
per flauto, clarinetto, vibrafono, pianoforte, violino e violoncello
A. Schoenberg
Begleitungsmusik zu einer Lichtspielszene op. 34, 1930
Drohende Gefahr [pericolo imminente] - Angst [timore] - Katastrophe
[catastrofe] versione per ensemble di J. Schöllhorn
(flauto, oboe, clarinetto, pianoforte, harmonium, 2 percussioni e quint. d'archi)

con proiezione del film di Matthias Stocklöw* girato nel 2003 su
commissione dell'Orchestra di Stato Kassel in occasione del
sessantesimo anno dalla distruzione della città.

FontanaMIXensemble
direttore Francesco La Licata contenuti extra

20 Aprile 2012

Teatro Manzoni
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
close
Venerdì 20 aprile 2012 ore 20,30
Teatro Manzoni
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

A. Schoenberg
Sechs kleine Klavierstücke op. 19 per pianoforte, 1911
(trascrizione per orchestra da camera di H. Holliger, 2006)
J. Cage
Concerto per pianoforte preparato
G. Mahler
Sinfonia n. 4 in Sol maggiore con soprano

direttore Andrea Pestalozza
pianoforte Aldo Orvieto
soprano Monica Bacellicontenuti extra

20-21 Aprile 2012

Foyer Respighi, Teatro Comunale di Bologna
"Una melode che mi rapiva"

entra
"Una melode che mi rapiva"
close
20-21 Aprile 2012
Foyer Respighi, Teatro Comunale di Bologna
Convegno
"Una melode che mi rapiva": la musica fra mente, cultura e tecnica

Didattica della composizione e creativitàcontenuti extra

21 Aprile 2012

Istituto di Cultura Germanica di Bologna
Anteprima Strumentale
ICH BIN MEIN STIL
Arnold Schönberg Center di Vienna
Laboratorio 0crediti
Conservatorio "G. B. Martini" Bologna

entra
ICH BIN MEIN STIL
close
21 Aprile 2012


Conservatorio G.B. Martini di Bologna
Ich bin mein Stil
voci strumenti nuvole improvvisazioni

Elaborazioni e riscritture di opere tratte dalla produzione "leggera", ma anche dal copioso materiale di frammenti, schizzi e abbozzi di musica da camera di Arnold Schoenberg. Un work-in-progress che vede lavorare insieme strumentisti, compositori, improvvisatori e artisti visivi.

L'attenzione è focalizzata su quell'attitudine artigianale che ha permesso ad Arnold Schoenberg, con diversi e talvolta anche ironici mezzi musicali, di far dialogare il linguaggio musicale con altre forme artistiche. La performance vuole restituire la musica al gioco con testi, storie ed espressioni del visivo.

0crediti è terreno di confronto nel quale l'ideazione, l'elaborazione e l'interpretazione sono a stretto contatto, nella ricerca di un equilibrio fra specialismo e riflessività. Il metodo di lavoro è la ricerca del metodo e spesso rappresenta solo il punto d'arrivo di ogni progetto e non quello di partenza.

24-27.01.2012: Visita alla Schoenberg Center di Vienna
21.04: Anteprima Strumentale: Istituto di Cultura Germanica di Bologna
28.04: Performance: Sala Borsa, Bologna
Ottobre (data da definire): Performance multimediale, MAMbo



28 Aprile 2012

Sala Borsa, Bologna
Performance
ICH BIN MEIN STIL
Arnold Schönberg Center di Vienna
Laboratorio 0crediti
Conservatorio "G. B. Martini" Bologna

entra
ICH BIN MEIN STIL
close
28 Aprile 2012


Conservatorio G.B. Martini di Bologna
Ich bin mein Stil
voci strumenti nuvole improvvisazioni

Elaborazioni e riscritture di opere tratte dalla produzione "leggera", ma anche dal copioso materiale di frammenti, schizzi e abbozzi di musica da camera di Arnold Schoenberg. Un work-in-progress che vede lavorare insieme strumentisti, compositori, improvvisatori e artisti visivi.

L'attenzione è focalizzata su quell'attitudine artigianale che ha permesso ad Arnold Schoenberg, con diversi e talvolta anche ironici mezzi musicali, di far dialogare il linguaggio musicale con altre forme artistiche. La performance vuole restituire la musica al gioco con testi, storie ed espressioni del visivo.

0crediti è terreno di confronto nel quale l'ideazione, l'elaborazione e l'interpretazione sono a stretto contatto, nella ricerca di un equilibrio fra specialismo e riflessività. Il metodo di lavoro è la ricerca del metodo e spesso rappresenta solo il punto d'arrivo di ogni progetto e non quello di partenza.

24-27.01.2012: Visita alla Schoenberg Center di Vienna
21.04: Anteprima Strumentale: Istituto di Cultura Germanica di Bologna
28.04: Performance: Sala Borsa, Bologna
Ottobre (data da definire): Performance multimediale, MAMbo



Maggio-Settembre 2012

L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg
L'incontro è stato spostato a
febbraio - maggio 2013

entra
L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg
close
Maggio-Settembre 2012
Bologna, Pinacoteca Nazionale, via Delle Belle Arti 56
L'Opera Visiva di Arnold Schoenberg

8 Maggio 2012

Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
Verklärte Nacht il "suono nuovo" nella
prospettiva di una nuova sintassi armonica
(prima parte)

entra
Verklärte Nacht
il "suono nuovo" nella prospettiva di una nuova sintassi armonica
close
Martedì 8 maggio 2012 ore 14,00
Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
a.a. 2011/2012

A. Schoenberg
Verklärte Nacht:
il "suono nuovo" nella prospettiva di una nuova sintassi armonica
a cura di Cristina Landuzzi (prima parte)


Venerdì 18 Novembre 2011 - ore 14,00
"BACH: automated composer's helper": un esempio d'integrazione fra composizione e ricerca
Incontro con Andrea Agostini e Daniele Ghisi, a cura di Paolo Aralla

Martedì 13 Dicembre 2011 - ore 14,00
La Follia e i bassi ostinati tra passato e presente
a cura di Daniele Salvatore

Martedì 17 Gennaio 2012 - ore 14,00
Battisti elettronico: la tessitura sonora delle produzioni 1986 - 1994
a cura di Lelio Camilleri

Venerdì 28 Gennaio 2012 - ore 14,00
Le funzioni formali nella musica post-tonale. Analisi dell'op.11 n.1 di A.Webern
di Piero Venturini (Conservatorio di Verona), a cura di Michele Serra

Martedì 7 Febbraio 2012 - ore 14,00
Nel Jazz l'improvvisazione non si improvvisa.
Oppure sì... Ma, allora, che improvvisazione è?

a cura di Tomaso Lama

Venerdì 17 Febbraio 2012 - ore 14,00
IL VIOLONCELLO CONTEMPORANEO
Incontro con il violoncellista Francesco Dillon, a cura di Paolo Aralla

Venerdì 2 Marzo 2012 - ore 14,00
Convergenze parallele - interrelazioni e corrispondenze tra testo letterario e
scrittura Musicale, incontro con la compositrice Sonia Bo (Conservatorio di Milano)

a cura di Michele Serra

Martedì 13 Marzo 2012 - ore 14,00
Teoria della forma ed espressione musicale: due mondi totalmente separati?
(Alcune divagazioni attorno al primo tempo dell'op. 31/2 di L. Van Beethoven)

di Stefano Procaccioli (Conservatorio di Trieste), a cura di Michele Serra

Mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 Marzo 2012
LA MUSICA CONTEMPORANEA BELGA/L'OPERA DI WIM HENDERICKX
incontro con il compositore Wim Henderickx (Conservatorio di Anversa)

a cura di Gian Paolo Luppi (in collaborazione con il Progetto Erasmus)

Martedì 17 Aprile 2012 - ore 14,00
Dallapiccola, Ghedini, Pizzetti: indaginesu un restauro della polifonia
rinascimentale-barocca e la ricerca del nuovo nel Novecento "storico"

a cura di Pier Paolo Scattolin

Venerdì 27 Aprile 2012 - ore 14,00
Un altro suono: F. Romitelli - TRASH TV TRANCE, per chitarra elettrica
a cura di Marco Montaguti e Walter Zanetti

Venerdì 4 Maggio 2012 - ore 14,00
Il teatro musicale di Stockhausen: il ciclo "LICHT"; intervento di Leopoldo Siano (Università di Colonia)
a cura di Francesco Giomi

Martedì 8 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (prima parte)

Martedì 15 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (seconda parte)

Venerdì 25 Maggio 2012 - ore 14,00
Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (prima parte)

Venerdì 1 Giugno 2012 - ore 14,00

Cent'anni ma non lidimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (seconda parte)

LA FREQUENZA AGLI INCONTRI È VALIDA PER L'ACQUISIZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Referente degli incontri: Michele Serra
e-mail: michele.serra@conservatoriobologna.it

Conservatorio di Musica "Giovan Battista Martini" - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
www.conservatoriobologna.it - Tel. 051/22.14.83; 051/23.39.75 Fax 051/22.31.68

15 Maggio 2012

Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
Verklärte Nacht il "suono nuovo" nella
prospettiva di una nuova sintassi armonica
(seconda parte)

entra
Verklärte Nacht
il "suono nuovo" nella prospettiva di una nuova sintassi armonica
close
Martedì 15 maggio 2012 ore 14,00
Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
a.a. 2011/2012

A. Schoenberg
Verklärte Nacht:
il "suono nuovo" nella prospettiva di una nuova sintassi armonica
a cura di Cristina Landuzzi (seconda parte)


Venerdì 18 Novembre 2011 - ore 14,00
"BACH: automated composer's helper": un esempio d'integrazione fra composizione e ricerca
Incontro con Andrea Agostini e Daniele Ghisi, a cura di Paolo Aralla

Martedì 13 Dicembre 2011 - ore 14,00
La Follia e i bassi ostinati tra passato e presente
a cura di Daniele Salvatore

Martedì 17 Gennaio 2012 - ore 14,00
Battisti elettronico: la tessitura sonora delle produzioni 1986 - 1994
a cura di Lelio Camilleri

Venerdì 28 Gennaio 2012 - ore 14,00
Le funzioni formali nella musica post-tonale. Analisi dell'op.11 n.1 di A.Webern
di Piero Venturini (Conservatorio di Verona), a cura di Michele Serra

Martedì 7 Febbraio 2012 - ore 14,00
Nel Jazz l'improvvisazione non si improvvisa.
Oppure sì... Ma, allora, che improvvisazione è?

a cura di Tomaso Lama

Venerdì 17 Febbraio 2012 - ore 14,00
IL VIOLONCELLO CONTEMPORANEO
Incontro con il violoncellista Francesco Dillon, a cura di Paolo Aralla

Venerdì 2 Marzo 2012 - ore 14,00
Convergenze parallele - interrelazioni e corrispondenze tra testo letterario e
scrittura Musicale, incontro con la compositrice Sonia Bo (Conservatorio di Milano)

a cura di Michele Serra

Martedì 13 Marzo 2012 - ore 14,00
Teoria della forma ed espressione musicale: due mondi totalmente separati?
(Alcune divagazioni attorno al primo tempo dell'op. 31/2 di L. Van Beethoven)

di Stefano Procaccioli (Conservatorio di Trieste), a cura di Michele Serra

Mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 Marzo 2012
LA MUSICA CONTEMPORANEA BELGA/L'OPERA DI WIM HENDERICKX
incontro con il compositore Wim Henderickx (Conservatorio di Anversa)

a cura di Gian Paolo Luppi (in collaborazione con il Progetto Erasmus)

Martedì 17 Aprile 2012 - ore 14,00
Dallapiccola, Ghedini, Pizzetti: indaginesu un restauro della polifonia
rinascimentale-barocca e la ricerca del nuovo nel Novecento "storico"

a cura di Pier Paolo Scattolin

Venerdì 27 Aprile 2012 - ore 14,00
Un altro suono: F. Romitelli - TRASH TV TRANCE, per chitarra elettrica
a cura di Marco Montaguti e Walter Zanetti

Venerdì 4 Maggio 2012 - ore 14,00
Il teatro musicale di Stockhausen: il ciclo "LICHT"; intervento di Leopoldo Siano (Università di Colonia)
a cura di Francesco Giomi

Martedì 8 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (prima parte)

Martedì 15 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (seconda parte)

Venerdì 25 Maggio 2012 - ore 14,00
Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (prima parte)

Venerdì 1 Giugno 2012 - ore 14,00

Cent'anni ma non lidimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (seconda parte)

LA FREQUENZA AGLI INCONTRI È VALIDA PER L'ACQUISIZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Referente degli incontri: Michele Serra
e-mail: michele.serra@conservatoriobologna.it

Conservatorio di Musica "Giovan Battista Martini" - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
www.conservatoriobologna.it - Tel. 051/22.14.83; 051/23.39.75 Fax 051/22.31.68

17 Maggio 2012

Teatro Comunale di Bologna
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
close
Giovedì 17 maggio 2012 ore 20,30
Teatro Comunale di Bologna
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

S. Bussotti
"Stefano è Rocco", Calligrafia di un Concerto 2005, per orchestra
per voce femminile e orchestra, testi di Roberto Sanesi
A. Schoenberg
Kammersymphonie n. 2 op. 38 (in mi minore) per orchestra da camera
A. Schoenberg
Funf Orchesterstücke op. 16, versione per orchestra da camera, 1920
G. Manzoni
"Sul passaggio del tempo", 2001

direttore Philipp von Steinaecker contenuti extra

25 Maggio 2012

Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg (prima parte)

entra
Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg
close
Venerdì 25 maggio 2012 ore 14,00
Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
a.a. 2011/2012

Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (prima parte)


Venerdì 18 Novembre 2011 - ore 14,00
"BACH: automated composer's helper": un esempio d'integrazione fra composizione e ricerca
Incontro con Andrea Agostini e Daniele Ghisi, a cura di Paolo Aralla

Martedì 13 Dicembre 2011 - ore 14,00
La Follia e i bassi ostinati tra passato e presente
a cura di Daniele Salvatore

Martedì 17 Gennaio 2012 - ore 14,00
Battisti elettronico: la tessitura sonora delle produzioni 1986 - 1994
a cura di Lelio Camilleri

Venerdì 28 Gennaio 2012 - ore 14,00
Le funzioni formali nella musica post-tonale. Analisi dell'op.11 n.1 di A.Webern
di Piero Venturini (Conservatorio di Verona), a cura di Michele Serra

Martedì 7 Febbraio 2012 - ore 14,00
Nel Jazz l'improvvisazione non si improvvisa.
Oppure sì... Ma, allora, che improvvisazione è?

a cura di Tomaso Lama

Venerdì 17 Febbraio 2012 - ore 14,00
IL VIOLONCELLO CONTEMPORANEO
Incontro con il violoncellista Francesco Dillon, a cura di Paolo Aralla

Venerdì 2 Marzo 2012 - ore 14,00
Convergenze parallele - interrelazioni e corrispondenze tra testo letterario e
scrittura Musicale, incontro con la compositrice Sonia Bo (Conservatorio di Milano)

a cura di Michele Serra

Martedì 13 Marzo 2012 - ore 14,00
Teoria della forma ed espressione musicale: due mondi totalmente separati?
(Alcune divagazioni attorno al primo tempo dell'op. 31/2 di L. Van Beethoven)

di Stefano Procaccioli (Conservatorio di Trieste), a cura di Michele Serra

Mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 Marzo 2012
LA MUSICA CONTEMPORANEA BELGA/L'OPERA DI WIM HENDERICKX
incontro con il compositore Wim Henderickx (Conservatorio di Anversa)

a cura di Gian Paolo Luppi (in collaborazione con il Progetto Erasmus)

Martedì 17 Aprile 2012 - ore 14,00
Dallapiccola, Ghedini, Pizzetti: indaginesu un restauro della polifonia
rinascimentale-barocca e la ricerca del nuovo nel Novecento "storico"

a cura di Pier Paolo Scattolin

Venerdì 27 Aprile 2012 - ore 14,00
Un altro suono: F. Romitelli - TRASH TV TRANCE, per chitarra elettrica
a cura di Marco Montaguti e Walter Zanetti

Venerdì 4 Maggio 2012 - ore 14,00
Il teatro musicale di Stockhausen: il ciclo "LICHT"; intervento di Leopoldo Siano (Università di Colonia)
a cura di Francesco Giomi

Martedì 8 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (prima parte)

Martedì 15 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (seconda parte)

Venerdì 25 Maggio 2012 - ore 14,00
Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (prima parte)

Venerdì 1 Giugno 2012 - ore 14,00

Cent'anni ma non lidimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (seconda parte)

LA FREQUENZA AGLI INCONTRI È VALIDA PER L'ACQUISIZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Referente degli incontri: Michele Serra
e-mail: michele.serra@conservatoriobologna.it

Conservatorio di Musica "Giovan Battista Martini" - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
www.conservatoriobologna.it - Tel. 051/22.14.83; 051/23.39.75 Fax 051/22.31.68

contenuti extra

1 Giugno 2012

Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg
(seconda parte)

entra
Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg
close
Venerdì 1 giugno 2012 ore 14,00
Conservatorio "G.B.Martini" - Bologna
Lezioni di analisi e incontri
a.a. 2011/2012

Cent'anni ma non li dimostra:
attualità del "Pierrot Lunaire" di A. Schoenberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (seconda parte)


Venerdì 18 Novembre 2011 - ore 14,00
"BACH: automated composer's helper": un esempio d'integrazione fra composizione e ricerca
Incontro con Andrea Agostini e Daniele Ghisi, a cura di Paolo Aralla

Martedì 13 Dicembre 2011 - ore 14,00
La Follia e i bassi ostinati tra passato e presente
a cura di Daniele Salvatore

Martedì 17 Gennaio 2012 - ore 14,00
Battisti elettronico: la tessitura sonora delle produzioni 1986 - 1994
a cura di Lelio Camilleri

Venerdì 28 Gennaio 2012 - ore 14,00
Le funzioni formali nella musica post-tonale. Analisi dell'op.11 n.1 di A.Webern
di Piero Venturini (Conservatorio di Verona), a cura di Michele Serra

Martedì 7 Febbraio 2012 - ore 14,00
Nel Jazz l'improvvisazione non si improvvisa.
Oppure sì... Ma, allora, che improvvisazione è?

a cura di Tomaso Lama

Venerdì 17 Febbraio 2012 - ore 14,00
IL VIOLONCELLO CONTEMPORANEO
Incontro con il violoncellista Francesco Dillon, a cura di Paolo Aralla

Venerdì 2 Marzo 2012 - ore 14,00
Convergenze parallele - interrelazioni e corrispondenze tra testo letterario e
scrittura Musicale, incontro con la compositrice Sonia Bo (Conservatorio di Milano)

a cura di Michele Serra

Martedì 13 Marzo 2012 - ore 14,00
Teoria della forma ed espressione musicale: due mondi totalmente separati?
(Alcune divagazioni attorno al primo tempo dell'op. 31/2 di L. Van Beethoven)

di Stefano Procaccioli (Conservatorio di Trieste), a cura di Michele Serra

Mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 Marzo 2012
LA MUSICA CONTEMPORANEA BELGA/L'OPERA DI WIM HENDERICKX
incontro con il compositore Wim Henderickx (Conservatorio di Anversa)

a cura di Gian Paolo Luppi (in collaborazione con il Progetto Erasmus)

Martedì 17 Aprile 2012 - ore 14,00
Dallapiccola, Ghedini, Pizzetti: indaginesu un restauro della polifonia
rinascimentale-barocca e la ricerca del nuovo nel Novecento "storico"

a cura di Pier Paolo Scattolin

Venerdì 27 Aprile 2012 - ore 14,00
Un altro suono: F. Romitelli - TRASH TV TRANCE, per chitarra elettrica
a cura di Marco Montaguti e Walter Zanetti

Venerdì 4 Maggio 2012 - ore 14,00
Il teatro musicale di Stockhausen: il ciclo "LICHT"; intervento di Leopoldo Siano (Università di Colonia)
a cura di Francesco Giomi

Martedì 8 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (prima parte)

Martedì 15 Maggio 2012 - ore 14,00
A. Schönberg, VERKLÄRTE NACHT: il "suono nuovo" nella prospettiva di
una nuova sintassi armonica

a cura di Cristina Landuzzi (seconda parte)

Venerdì 25 Maggio 2012 - ore 14,00
Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (prima parte)

Venerdì 1 Giugno 2012 - ore 14,00

Cent'anni ma non lidimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg
a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (seconda parte)

LA FREQUENZA AGLI INCONTRI È VALIDA PER L'ACQUISIZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Referente degli incontri: Michele Serra
e-mail: michele.serra@conservatoriobologna.it

Conservatorio di Musica "Giovan Battista Martini" - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
www.conservatoriobologna.it - Tel. 051/22.14.83; 051/23.39.75 Fax 051/22.31.68
contenuti extra

1 Giugno 2012

Sala Bossi - Conservatorio "G.B.Martini"
Pierrot Lunaire op. 21

entra
Pierrot Lunaire op. 21
close
Venerdì 1 giugno 2012 ore 19,00
Sala Bossi
Conservatorio "G.B.Martini" - Piazza Rossini, 2, Bologna

A. Schoenberg
Pierrot Lunaire op.21 (1912)


CONSERVATORIO DI MUSICA "GIOVAN BATTISTA MARTINI"

"Lezioni e incontri di analisi musicale" presenta

Arnold Schönberg, Pierrot Lunaire (1912)

Akané Ogawa voce
Ekaterina Polonskaya flauto e ottavino
Michela Ciavatti clarinetto e clarinetto basso
Vincenzo De Felice violino e viola
Enrico Mignani violoncello
Fabio Luppi pianoforte
Tommaso Ussardi direttore

Concerto nell'ambito degli incontri Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg, a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (25 maggio - 1 giugno 2012, ore 14)

Venerdì 1 giugno, ore 19 - Sala Bossi del Conservatorio G.B.Martini - ingresso libero

Per informazioni :
Conservatorio G.B.Martini - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
tel. 051.221483
www.conservatoriobologna.it
mail: ufficiostampa@conservatoriobologna.it

23 Giugno 2012

Piazza Maggiore
Festival Il Cinema ritrovato

entra
Festival Il Cinema ritrovato
close
Sabato 23 giugno 2012 ore 22,00
Piazza Maggiore
Festival Il Cinema ritrovato

A. Schoenberg
Begleitungsmusik zu einer Lichtspielszene op. 34, 1930

T. Brock
PRIX DE BEAUTÉ
(Miss Europa, Francia/1930) R.: Augusto Genina. Int.: Louise Brooks.
Restaurato da Fondazione Cineteca di Bologna
Partitura scritta e diretta da Timothy Brock, eseguita dall'Orchestra del
Teatro Comunale di Bologna

direttore Timothy Brock contenuti extra

Giugno 2012

Coro del Teatro Comunale di Bologna
Il concerto è stato spostato il
19 ottobre 2012

entra
Coro del Teatro Comunale di Bologna
close
giugno 2012
data e sede da definire
Coro del Teatro Comunale di Bologna
Brahms-Schoenberg

J. Brahms
alcuni canoni tratti da Dreizehn Kanons op. 13 per coro femminile
A. Schoenberg
Canoni
A. Schoenberg
Drei Volksliedbearbeitungen per coro misto a cappella, 1928-1929
J. Brahms
Sei Canti popolari per soprano, coro e pianoforte tratti da 49
Deutsche Volklieder
A. Schoenberg
Drei kanonische Chöre a quattro voci su aforismi di J.W. von Goethe, 1905
A. Schoenberg
Drei Volksliedsätze op. 49
J. Brahms
Liebeslieder-Walzer op. 52 per soprano, tenore, coro
e pianoforte a 4 mani

direttore Lorenzo Fratini contenuti extra

5 Luglio 2012

Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
close
Giovedì 5 Luglio 2012 ore 22,00
Piazza Verdi
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

J. Brahms/A. Schoenberg
Quartetto per pianoforte in Sol minore, op.25
(orchestrazione di A. Schoenberg, 1933)

F. Schubert/G. Mahler
Sinfonia n. 8 in Do Maggiore D 944

direttore Roberto Polastri contenuti extra

2 Agosto 2012

Piazza Maggiore
Concorso Internazionale di Composizione
«2 Agosto»

entra
Concorso Internazionale di Composizione «2 Agosto»
close
Giovedì 2 agosto 2012 ore 21,15
Piazza Maggiore
Concorso Internazionale di Composizione «2 Agosto»
Concerto Finale
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

13 Settembre 2012

ORCHESTRA MOZART

entra
Orchestra Mozart
close
Giovedì 13 Settembre 2012 ore 20,00
Teatro Manzoni - Concerto in abbonamento

ORCHESTRA MOZART

A. Schoenberg - Verklärte Nacht op. 4, versione per orchestra d'archi

Sir P. Maxwell Davies - Nuova commissione della Regia Accademia Filarmonica di Bologna*
in prima esecuzione assoluta

I. Stravinskij - Pulcinella, Suite da concerto

Produzione della Regia Accademia Filarmonica di Bologna Concerto inserito nel ciclo "The Schoenberg Experience" * Commissione in collaborazione con la Stuttgarter Kammerorchester

direttore PASCAL ROPHÉ

20 Settembre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Giovedì 20 settembre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

A. Schoenberg Praeludium (dalla Suite op. 25)
W. Rihm Zwiesprache 1
J. Brahms Intermezzo op. 119 n. 1
W. Rihm Zwiesprache 2
A. Schoenberg Intermezzo (dalla Suite op. 25)
W. Rihm Zwiesprache 3
A. Schoenberg Drei Klavierstücke op.11
W. Rihm Zwiesprache 4
J. Brahms Intermezzo op. 117 n. 2
W. Rihm Zwiesprache 5
A. Schoenberg Walzer (dai Cinque Pezzi op. 23)
W. Rihm Brahmsliebewalzer
J. Brahms Walzer op. 39 n. 16
W. Rihm Klavierstück 5 (Tombeau)
J.Brahms Klavierstücke op. 76

pianoforte Jan Michiels contenuti extra

27 Settembre 2012

Regia Accademia Filarmonica di Bologna
Schoenberg, Wittgenstein e il Circolo di Vienna
Überbrettl Ensemble

entra
Überbrettl Ensemble
close
Giovedì 27 Settembre 2012 ore 19,00
Regia Accademia Filarmonica di Bologna
SCHOENBERG, WITTGENSTEIN E IL CIRCOLO DI VIENNA

CONFERENZA E CONCERTO
Il gruppo di scienziati e filosofi facenti parte del "Circolo di Vienna" (da Mach a Carnap, da Schlick a Neurath) erano fautori di una filosofia come concezione scientifica del mondo che escludeva la metafisica in quanto priva di pensiero razionale.
I loro rapporti con Wittgenstein, che pur non aderì al movimento, e con la cultura e la musica
di Schönberg, furono stretti.

La casa dei Wittgenstein fu non solo un luogo di ritrovo, ma di esecuzioni musicali e di scambi di idee.
Brahms ne era un assiduo frequentatore, Labor fu l'insegnante dei due fratelli Wittgenstein.
Lì ebbe la sua prima esecuzione il trio di Brahms op.114 in programma.

La Conferenza Introduttiva sarà a cura del dott. Francesco Finocchiaro

J. Brahms
Trio op. 114 per pianoforte, clarinetto e violoncello, 1891
Allegro - Allegretto grazioso - Andantino grazioso - Allegro

A. Schoenberg
Trio op. 45 per violino, viola e violoncello, 1906
Teil I Teil II Teil III

J. Labor
Quintetto op. 11 per pianoforte, clarinetto, violino, viola e violoncello, 1900
Allegro - Adagio - Quasi fantasia - Tema con variazioni

Überbrettl Ensemble
direttore e pianoforte Pierpaolo Maurizzi
clarinetto Massimo Ferraguti
violino Igor Cantarelli
viola Olga Arzilli
violoncello Ives Savary

Josef Labor fu insegnante dei fratelli Wittgenstein, oltre che compositore.
Brahms era un assiduo frequentatore di casa Wittgenstein ed il suo Trio per Clarinetto fu eseguito proprio nella residenza viennese dei Wittgenstein.
Il Trio per archi op.45 di Schoenberg, apice della sua tarda produzione, è in stretta relazione con il pensiero di Wittgenstein.

30 Settembre 2012

Teatro Comunale di Bologna
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
Il concerto è stato spostato nel
primo semestre 2013

entra
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
close
Data e luogo da definire 2013
Teatro Comunale di Bologna
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

F.I.A. Tůma
Sinfonia a quattro in mi minore
(basso continuo di A. Schoenberg, 1911-1912)
A. Schoenberg
Gavotte und Musette (im alten Style), 1897
A. Schoenberg
Notturno per arpa ed archi, 1896
A. Schoenberg
10 valzer con il frammento di un undicesimo valzer, ca. 1897
A. Schoenberg
Serenata per piccola orchestra
(frammenti, 1896)
Andante Moderato-Scherzo (frammento)
Andante, poco Adagio (frammento)-Finale-Molto Vivace (frammento)
A. Schoenberg
Suite in Sol maggiore (im alten Style), 1934
Ouverture-Fuga, Adagio, Menuett-Trio, Gavotte, Gigue

direttore Carlo Goldstein contenuti extra

1 Ottobre 2012

Museo della Musica
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ I

entra
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ I
close
Lunedì 1 ottobre 2012 ore 18,00
Museo della Musica
Da Schoenberg a Rihm

conferenza a cura di Enzo Restagno
musicologo, direttore artistico MiTo Settembre Musica

1 Ottobre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Lunedì 1 ottobre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

A. Berg
Adagio per violino, clarinetto e pianoforte dal "Kammerkonzert"
J. Brahms
Trio in La minore op. 114 per clarinetto, violoncello e pianoforte
A. Schoenberg
Verklärte Nacht
per violino, violoncello e pianoforte (versione E. Steuermann)
W. Rihm
Fremde Szene I per violino, violoncello e pianoforte

Trio di Parma
clarinetto Alessandro Carbonare contenuti extra

6 Ottobre 2012

MAMbo-Bologna
Performance multimediale
ICH BIN MEIN STIL
Arnold Schönberg Center di Vienna
Laboratorio 0crediti
Conservatorio "G. B. Martini" Bologna

entra
ICH BIN MEIN STIL
close
Sabato 6 Ottobre 2012 ore 21,00


Conservatorio G.B. Martini di Bologna
Ich bin mein Stil
voci strumenti nuvole improvvisazioni

Elaborazioni e riscritture di opere tratte dalla produzione "leggera", ma anche dal copioso materiale di frammenti, schizzi e abbozzi di musica da camera di Arnold Schoenberg. Un work-in-progress che vede lavorare insieme strumentisti, compositori, improvvisatori e artisti visivi.

L'attenzione è focalizzata su quell'attitudine artigianale che ha permesso ad Arnold Schoenberg, con diversi e talvolta anche ironici mezzi musicali, di far dialogare il linguaggio musicale con altre forme artistiche. La performance vuole restituire la musica al gioco con testi, storie ed espressioni del visivo.

0crediti è terreno di confronto nel quale l'ideazione, l'elaborazione e l'interpretazione sono a stretto contatto, nella ricerca di un equilibrio fra specialismo e riflessività. Il metodo di lavoro è la ricerca del metodo e spesso rappresenta solo il punto d'arrivo di ogni progetto e non quello di partenza.

24-27.01.2012: Visita alla Schoenberg Center di Vienna
21.04: Anteprima Strumentale: Istituto di Cultura Germanica di Bologna
28.04: Performance: Sala Borsa, Bologna
Ottobre (data da definire): Performance multimediale, MAMbo



10 Ottobre 2012

Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
QUARTETTO "VERDI"
mdi ensemble

entra
QUARTETTO "VERDI"
close
Mercoledì 10 ottobre 2012 ore 20,30
Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
QUARTETTO "VERDI"
mdi ensemble

A. Schoenberg
Quartetto in re maggiore 1897

A. Schoenberg
Trio d'archi op. 45 1946

A. Schoenberg
Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) op. 4, per sestetto d'archi 1899

Quartetto "Verdi"
violini Francesco De Angelis, Lorenzo Gentili Tedeschi
viola Roberto Tarenzi
violoncello Claudia Ravetto
mdi ensemble
viola Paolo Fumagalli
violoncello Giorgio Casati

12 Ottobre 2012

Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

entra
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA
close
Venerdì 12 ottobre 2012 ore 20,30
Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

J. Brahms
Canoni da Dreizehn Kanons op. 113, per coro femminile 1891

A. Schoenberg
Canoni vari

A. Schoenberg
Drei Volksliedbearbeitungen, per coro misto 1929

J. Brahms
Sei canti popolari dai 49 Deutsche Volkslieder WoO 33,
per soprano, coro e pianoforte
1894

A. Schoenberg
Drei kanonische Chöre, su aforismi di Goethe, per coro misto 1916

A. Schoenberg
Drei Volksliedsätze (Tre canzoni popolari) op. 49, per coro misto 1948

J. Brahms
Liebesliederwalzer op. 52, per 4 voci e pianoforte a 4 mani 1869

direttore LORENZO FRATINI
pianisti in definizione

14 Ottobre 2012

Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
FONTANA MIX ENSEMBLE

entra
FONTANA MIX ENSEMBLE
close
Domenica 14 ottobre 2012 ore 20,30
Reggio Emilia Teatro Cavallerizza
Festival Aperto
FONTANA MIX ENSEMBLE

A. Schoenberg
Sechs kleine Klavierstücke (Sei piccoli pezzi) op. 19, per pianoforte, 1913

A. Schoenberg
Sechs kleine Klavierstücke op. 19
trascrizioni per flauto, clarinetto, pianoforte, harmonium e quintetto d'archi di Andrea Agostini, Daniele Ghisi, Pasquale Corrado, Raffaele Grimaldi, Andrea Sarto, Franco Venturini, 2012

P. Boulez
Dérive, prima versione per 6 strumenti
flauto, clarinetto, vibrafono, pianoforte, violino e violoncello, 1984

J. Cage
String Quartet in Four Parts, 1950

A. Clementi
Lamento - Francesco Pennisi in memoriam
per flauto, clarinetto, violino, violoncello, pianoforte 2001

A. Schoenberg
Begleitungsmusik zu einer Lichtspielszene
(Musica di accompagnamento a una scena cinematografica) op. 34,
1930
versione per ensemble di Johannes Schöllhorn.

Con la proiezione del film Der Brandstifter (Il piromane) di Matthias Stocklöw (2003), commissione dell'Orchestra di Stato Kassel in occasione del 60° anno dalla distruzione della città.

direttore Francesco La Licata

16 Ottobre 2012

Regia Accademia Filarmonica-Sala Mozart
DURO MA CANTO
Un secolo di Sprechgesang

entra
DURO MA CANTO: Un secolo di Sprechgesang
close
Martedì 16 Ottobre 2012
Regia Accademia Filarmonica
Sala Mozart

DURO MA CANTO
Un secolo di Sprechgesang

Regia Accademia Filarmonica
Sala Mozart


DURO MA CANTO
Un secolo di Sprechgesang
Giornata di studio sulla fortuna dello stile di canto
inventato nel 1912 con il Pierrot lunaire

A cura di Piero Mioli
Martedì 16 ottobre 2012

Lucido e generoso, il contesto cittadino non lascia via di scampo: il 2012, nella Bologna della musica, dev’essere l’anno di Arnold, l’avanguardista supremo e riconosciuto del Novecento (con buona pace di artisti di non minor lega come Igor, Béla, Alban e Olivier fra gli altri). Dunque l’Accademia Filarmonica può inserirsi nel vasto mosaico dell’ormai notissima Schönberg Experience (2011-2013) con il tassello del suo annuo ancorché breve convegno di studio.

   Tema, proprio quello che compie cent’anni dalla prima applicazione avvenuta nel Pierrot lunaire, ovvero lo Sprechgesang, il canto parlato: quel tipo di scabra recitazione intonata secondo il quale il cantante prende i suoni e li lascia subito, rinunciando alla rotondità e alla tenuta del canto tradizionale; e che dopo il Wozzeck di Berg e il Moses und Aron di Schönberg ha dettato legge per tutto il Novecento. Se è ricca la bibliografia sulla formidabile invenzione di Schönberg, forse lo è meno quella che ne cerca e raccoglie le tracce dopo, dall’Austria alla Germania, dall’Italia all’America, dall’Est all’Ovest. Ecco dunque un buon terreno da coltivare: la grande, diversa, promiscua fortuna dello Sprechgesang dal quel fatidico 1912 a oggi nelle mani di moltissimi, certo della maggioranza dei compositori colti.

   Qualche esempio italiano e scenico: il protagonista dell’Arlecchino di Busoni, l’Inventore della Morte dell’aria di Petrassi, in genere il Satyricon di Maderna e il Blaubart di Togni. E un mirabile caso particolare nell’Ulisse di Dallapiccola: il poeticissimo verso finale, «Signore! Non più soli sono il mio cuore e il mare» (tratto da una lirica del diletto Antonio Machado), affiora nella veste musicale poco dopo lo scoppio dell’orchestra pressoché al completo, in Fortissimo (FFF), sulla nota Sol#, ed esige uno Sprechgesang in Pianissimo (PPP) per alternare poi canto e parlato sopra «sono il mio cuore» ponendo cinque asterischi d’intonazione generica, tre bassi e due centrali.

   Ma un secolo di musica classica è molto più lungo e largo, e investe anche altri generi e altre aree; e come ha confuso le forme, gli organici e i nomi tradizionali, così il XX ha conquistato all’estetica occidentale l’intero pianeta. Pertanto c’è molto da fare a voler contribuire così all’“esperienza” bolognese: ancora in fieri, la giornata di studio questo si propone, perlustrando lo Sprechgesang nelle sue soluzioni più note e, perché no? anche in alcune delle più recenti e ancora sconosciute.

   «Dura lex, sed lex» dicevano i romani, cioè “legge dura, ma vera”: certe leggi saranno dure ma son sempre leggi, insomma cose utili, opportune, alla lettera rispettabili. Così dicasi anche dello Sprechgesang: nella sua asprezza, piaccia o non piaccia, proprio come una regola superiore ha interpretato buona parte dello spirito del Novecento; dunque doveva essere necessario, infatti continua a essere praticato; e se non è più “bello” ma “duro”, è un canto che rimane sempre canto. La Filarmonica di Bologna ci penserà sopra, a cent’anni esatti dalla prima di Berlino anche come giorno e mese.


16 Ottobre 2012

Sala Bossi - Conservatorio "G.B.Martini"
Regia Accademia Filarmonica di Bologna presenta:
Pierrot Lunaire op. 21

entra
Pierrot Lunaire op. 21
close
Martedì 16 Ottobre 2012 ore 21,00
Sala Bossi
Conservatorio "G.B.Martini" - Piazza Rossini, 2, Bologna

A. Schoenberg
Pierrot Lunaire op.21 (1912)


CONSERVATORIO DI MUSICA "GIOVAN BATTISTA MARTINI"

"Lezioni e incontri di analisi musicale" presenta

The Arnold Schönberg, Pierrot Lunaire (1912)

Akané Ogawa voce
Ekaterina Polonskaya flauto e ottavino
Michela Ciavatti clarinetto e clarinetto basso
Michele Foresi violino e viola
Enrico Mignani violoncello
Fabio Luppi pianoforte
Tommaso Ussardi direttore

Recitazione dei versi tradotti in italiano all'inizio dei ognuna delle tre parti dell'opera a cura di Davide Crivellano

Programma di sala con note dell'opera a cura di Patrizia  Montanaro e Michele Serra

Concerto nell'ambito degli incontri Cent'anni ma non li dimostra: attualità del "PIERROT LUNAIRE" di A. Schönberg, a cura di Patrizia Montanaro e Michele Serra (25 maggio - 1 giugno 2012, ore 14)

Martedì 16 ottobre ore 21 Sala Bossi - Sala Bossi del Conservatorio G.B.Martini – ingresso libero

Per informazioni :
Conservatorio G.B.Martini - Piazza Rossini, 2 - 40126 Bologna
tel. 051.221483
www.conservatoriobologna.it
mail: ufficiostampa@conservatoriobologna.it

17 Ottobre 2012

Museo della Musica
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ II

entra
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ II
close
Mercoledì 17 ottobre 2012 ore 18,00
Museo della Musica
Vienna: tra Jugendstil ed espressionismo

conferenza a cura di Marco Vallora
critico d'arte de La Stampa

17 Ottobre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Mercoledì 17 ottobre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

R.Schumann
Quartetto n. 1 in La minore op. 41 n. 1
W. Rihm
Quartetto n.3 "Im Innersten"
A. Schoenberg
Quartetto n. 1 in Re minore op. 7

Quartetto di Cremona contenuti extra

19 Ottobre 2012

Foyer Rossini - Teatro Comunale di Bologna
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

entra
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA
close
Venerdì 19 ottobre 2012 orario da definire
Foyer Rossini - Teatro Comunale di Bologna
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

J. Brahms
Canoni da Dreizehn Kanons op. 113, per coro femminile 1891

A. Schoenberg
Canoni vari

A. Schoenberg
Drei Volksliedbearbeitungen, per coro misto 1929

J. Brahms
Sei canti popolari dai 49 Deutsche Volkslieder WoO 33,
per soprano, coro e pianoforte
1894

A. Schoenberg
Drei kanonische Chöre, su aforismi di Goethe, per coro misto 1916

A. Schoenberg
Drei Volksliedsätze (Tre canzoni popolari) op. 49, per coro misto 1948

J. Brahms
Liebesliederwalzer op. 52, per 4 voci e pianoforte a 4 mani 1869

direttore LORENZO FRATINI
pianisti in definizione

22 Ottobre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Lunedì 22 ottobre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

J. Brahms
Sonata in Mi bemolle maggiore op. 120 n. 2
A. Schoenberg
Klavierstücke op. 33a, op. 33b
D. Shostakovich
Sonata per viola e pianoforte op. 147

viola Lise Berthaud
pianoforte Claire-Marie Le Guay contenuti extra

26 Ottobre 2012

Museo della Musica
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ III

entra
LE OMBRE DELLA MODERNITÀ III"
close
Venerdì 26 ottobre 2012 ore 18,00
Museo della Musica
Il linguaggio musicale e la concezione compositiva di Wolfgang Rihm

conferenza a cura di Paolo Cecchi
Università di Bologna

26 Ottobre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Venerdì 26 ottobre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

A. Schoenberg
Das Buch der hängenden Garten op. 15, 1908-1909
W. Rihm
Hölderlin Fragmente
J. Brahms
Vier ernste Gesänge op. 121
A. Schoenberg
Kammersymphonie op.38 da sistemare
per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte
(elaborazione di Luca Mosca, 2007)


Überbrettl Ensemble
mezzosoprano Martina Belli
pianoforte Pierpaolo Maurizzi
contenuti extra

7 Novembre 2012

Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"

entra
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
close
Mercoledì 7 novembre 2012 ore 20,30
Oratorio San Filippo Neri
Il Nuovo l'Antico "Schoenberg-Rihm"
Coro del Teatro Comunale di Bologna

J.S.Bach
"Schmücke Dich, o liebe Seele" (Preludio corale BWV 654) per organo
A.Schoenberg
Dreimal tausend Jahre op. 50a per coro misto a cappella, 1949
J.S.Bach
"Komm, Gott, Schöpfer, Heiliger Geist" (Preludio corale BWV 667) per organo
A.Schoenberg
De Profundis op.50b per coro misto a sei voci a cappella (1950)
J.S. Bach
Preludio e Fuga in Mi bemolle maggiore (BWV 552) per organo
J.S. Bach
Kyrie eleison - Christe, du Lamm Gottes in F-Dur BWV 233a per coro e basso continuo
W. Rihm
Mit geschlossenem Mund per 8 voci (1982)
J.S. Bach
Lobet den Herrn, alle Heiden BWV 230 mottetto per coro e basso continuo
A. Schoenberg
Friede auf Erden op. 13 per coro misto a cappella

maestro del coro Lorenzo Fratini contenuti extra

30 Novembre 2012

Teatro Manzoni
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

entra
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
close
Venerdì 30 novembre 2012 ore 20,30
Teatro Manzoni
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

L. van Beethoven
Leonore, Ouverture n.3
G.F. Händel
Concerto per quartetto e orchestra in Si bemolle maggiore "libero
adattamento dal Concerto grosso op. 6 n. 7 di G.F Händel"

(orchestrazione-elaborazione di A. Schoenberg per quartetto e orch., 1933)
J. Brahms
Sinfonia n. 1 in Do minore

direttore Michele Mariotti
Quartetto "Verdi"
violini Francesco De Angelis, Lorenzo Gentili Tedeschi
viola Roberto Tarenzi
violoncello Claudia Ravetto



MARIOTTI CON BEETHOVEN E SCHÖNBERG
Conclusa nell'auditorium Manzoni la stagione sinfonica 2012
del Comunale di Bologna

servizio di Roberta Pedrotti
BOLOGNA - Non tutti i mali vengono per nuocere, nemmeno il disprezzo senza riserve di un grande verso un altro grande. Arnold Schönberg disprezzava Händel. Rispetto alle geometrie musicali assolute di Bach la teatrale estroversione del Sassone doveva parergli ben poca cosa, tanto da fargli parlare di trivialità. Molto ci sarebbe da dire per confutare la tesi del padre della dodecafonia, ma in fin dei conti, se il recupero della produzione operistica e oratoriale händeliana negli ultimi decenni ha ben saputo ribaltare ogni (pre)giudizio negativo, quel che più conta è il risultato di questa avversione di Schönberg nei suoi confronti. Ovvero una "libera trascrizione" del Concerto grosso op.6 n.7 che appare più che altro come un'affascinante ricomposizione (e nelle intenzioni una sorta di redenzione) nella quale si compendia il rapporto fra l'alba del XX e il cuore del XVIII secolo, fra l'Avanguardia e il Classico.

Onestamente bisogna ammettere che il concerto originale non è uno dei lavori più felici usciti dalla penna dell'autore del Messiah, ma proprio per questo, forse, lo scheletro formale e le singole cellule tematiche, travolte dal radicale ripensamento schönberghiano, trovano una sorprendente, e a tratti illuminante, ridefinizione. Due secoli e mezzo di storia della musica sono condensati in un gioco di giustapposizioni e contrapposizioni fra tessere di mosaico, frammenti di mondi opposti che pure si fondono nel magistero tecnico e strumentale del secondo autore. Il concetto di Concerto grosso (in questo caso sui generis, perché Händel in realtà vi utilizzò sempre l'organico completo senza alternanza fra diversi gruppi) si rinnova in un'orchestra sinfonica novecentesca valorizzata in tutte le sue potenzialità timbriche e dalla quale emerge, quasi sopravvivenza dell'antico Concertino, un quartetto d'archi.

La peculiarità di questa riscrittura che scardina dall'interno il modello e lo plasma nuovamente fra presagi, ironie e innesti arditi nella medesima struttura, in quella forma che affascinava l'animo neoclassico e geometrico della rivoluzione degli albori del secolo scorso. Una rivoluzione che per recidere i legami con i padri e per guardare in faccia il mondo nuovo che le si parava davanti deve guardare in profondità alle proprie radici, al passato anche più remoto. Il direttore che affronti questa materia, per farla risplendere fin nelle sue pieghe più nascoste e nelle sue contraddizioni, deve unire all'assoluta padronanza tecnica la sensibilità di una mente analitica lucida e acuta, deve saper cogliere una sintesi lasciando scintillare mille antitesi, sapere ciò che vuole e saperlo ottenere. Tutte qualità che Michele Mariotti, nel concerto di chiusura della stagione sinfonica 2012 del Comunale di Bologna, ha confermato di possedere, maturando e convincendo sempre più ad ogni nuova esperienza. È il quartetto Verdi composto da Francesco De Angelis, Lorenzo Gentili-Tedeschi, Roberto Tarenzi e Claudia Ravetto a coadiuvare con la sua eccezionale qualità strumentale e artistica il podio e l'orchestra felsinea in questo pezzo centrale del programma, che s'iscrive nell'ambito del progetto multidisciplinare The Schoenberg Experience (ben ventuno le realtà non solo bolognesi che aderiscono all'iniziativa del Comune, del Comunale e dell'Arnold Schönberg Center).



La serata si era aperta con l'ouverture Leonore n.3 di Beethoven e si chiuderà con la Prima Sinfonia di Brahms. Due banchi di prova imprescindibili per l'idea tradizionale del grande direttore d'orchestra. Un'idea che risentirà di qualche pregiudizio di marca germanica che, in fin dei conti, ha ben poca ragion d'essere nel suo identificare quasi la grandezza di una bacchetta nel suo rapporto con il grande sinfonismo d'oltralpe, quasi la concertazione d'opera o un repertorio più di nicchia rappresentino il rifugio del mestiere più che dell'arte. Due pagine, fuor di luogo comune, splendide, e che possono realmente fare da cartina di tornasole per misurare il valore di un direttore, vuoi per la loro intrinseca complessità, vuoi per il peso della mitologia che si para innanzi a chiunque decida di affrontarle.

Affrontandole, Mariotti conferma lo sviluppo delle sue qualità da una base solidissima. Tecnicamente ineccepibile, indipendente da modelli di riferimento troppo evidenti ma non per questo originale a tutti i costi, coglie una tinta particolare nella Leonore, dapprima ombratile, fosca, come le brume fra rovine gotiche e sepolcri romani che a cavallo fra classicismo e romanticismo s'animavano di suggestioni fantastiche. E infatti, se il paragone non parrà irriverente per chi ad una visione titanica del sinfonismo tedesco affianchi la teorizzazione della sua lontananza e superiorità rispetto all'opera italiana, il pensiero può correre alla prima parte della sinfonia di Matilde di Shabran (diretta quest'estate da Mariotti e, guarda caso, opera semiseria che guarda alla lontana agli stessi modelli avventurosi delFidelio). Questo non vuol dire che Mariotti assimili Beethoven a Rossini, ma che non ne dimentica il contesto storico rispetto a chi tende a farne un coetaneo di Mahler e Bruckner. Questo è un Beethoven che conosce la leggerezza, sa cantare, sa illuminarsi, sa guizzare fra le dinamiche con grazia e trovare in questo la sua più autentica grandiosità, un'energia inarrestabile quanto perfettamente controllata e dosata.

Questo di Mariotti è un Beethoven che promette di approdare in futuro, al momento giusto, a un'integrale sinfonica da cui ci attendiamo grandi soddisfazioni.
Ancora legata all'ombra incombente e ingombrante del maestro di Bonn è la prima produzione di Brahms, che Mariotti pensa come un'unica arcata che non perde tensione in quell'ultimo movimento nel quale si agitano cellule beethoveniane e citazioni come trappole insidiose che potrebbero condurre l'esecuzione in un labirinto inconcludente. Ciò non avviene, le schegge della Nona intonano frazioni di un unico discorso sensato che culmina in una coda che sembra meno interminabile del solito, anche per la cura dinamica che Mariotti ha degli ultimi accordi, allargando e stringendo, alleggerendo e rinforzando con un senso di continuità che, libero da ogni pesantezza, ci conduce alla meta. Musicista prezioso e minuzioso cura il dettaglio senza perder di vista l'insieme, al cui centro si riconosce un disegno metrico sottile e imprevedibile, che pure la bacchetta fa proprio conducendolo a una cangiante continuità, affinché il reticolo di influenze e ricordi che affollavano la mente del giovane Brahms non soffochi il respiro stesso della Sinfonia, ma al contrario le permettano di affermarsi in autonomia come affiorare del nascente genio dell'autore.

Gli strumenti e le virtù del grande maestro sono le medesime qualsiasi genere o repertorio diriga e Michele Mariotti, sul podio sinfonico e di un'opera, è una delle più belle realtà di oggi, una prospettiva concreta per una bacchetta storica in un domani sempre più vicino.
Infatti il pubblico dell'Auditorium Manzoni applaude entusiasta quest'ottima chiusura di stagione sinfonica in attesa di un cartellone 2013 che si preannuncia già fra i più interessanti a livello nazionale nella ricca offerta concertistica d'alta qualità all'ombra delle due torri.

Crediti fotografici: Rocco Casaluci fotografo
Nella miniatura in alto: il maestro Michele Mariotti
In basso: l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna


contenuti extra

12-13 Dicembre 2012

LABORATORI DELLE ARTI
Università di Bologna - CIMES
Teatro Comunale di Bologna
Il Saggiatore musicale
Convegno internazionale

entra
Il Saggiatore musicale
close
Mercoledì 12 e Giovedì 13 dicembre 2012
LABORATORI DELLE ARTI
Università di Bologna - CIMES
Teatro Comunale di Bologna
Il Saggiatore musicale


Convegno internazionale
La fortuna di Arnold Schönberg in Italia, 1945-1980

Comunicato - CIMES La fortuna di Arnold Schönberg in Italia, 1945-1980

Pieghevole - La fortuna di Arnold Schönberg in Italia, 1945-1980

19 Dicembre 2012

Mahler Chamber Soloists - Ferrara Musica

entra
Mahler Chamber Soloists - Ferrara Musica
close
Mercoledì 19 dicembre 2012 ore 20.30
luogo da definire
Ferrara Musica

A. Schoenberg
Pierrot Lunaire op.21

C. Debussy
Préludes Libro II

M. Ravel
Trio in La minore per pianoforte, violino e violoncello

Claude Debussy
Poèmes de Stéphane Mallarmé

pianoforte Alexander Lonquich
sprechstimme Elena Vassilieva
contenuti extra

TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA - FONDAZIONE, LARGO RESPIGHI 1 - 40126 - BOLOGNA - P.I./C.F. 00308870377 - COPYRIGHT 2010